16/11/2015

14 Novembre 2015: Donazione di apparecchiature per ipovedenti a SMS Biblio

La lettura è un diritto di tutti, essenziale per lo sviluppo delle capacità critiche dell'individuo

16 novembre 2015 / Annata 2015-2016

 

Donazione alla biblioteca comunale SMS Biblio di Pisa di apparecchiature di ausilio alla lettura di persone ipovedenti


Il giorno 14 novembre 2015 presso la Biblioteca Comunale SMS Biblio di Pisa, alla presenza dell’Assessore alla Cultura del Comune di Pisa Andrea Ferrante, della Responsabile della Biblioteca Antonella Riacci e della Sig.ra Giovanna Colombini, il Presidente del Rotary Club Pisa Galilei Paolo Corsini, accompagnato dal vice presidente Alfonso Bonadio e dai soci Vittorio Prescimone e Giuseppina Di Lauro, ha ufficialmente consegnato un ingranditore da tavolo e due ingranditori portatili per l’ausilio alla lettura di persone ipovedenti.
Questo progetto, proposto e condotto fino alla conclusione dalla socia Giuseppina Di Lauro, trae origine dal concetto che la lettura è un diritto di tutti, essenziale per lo sviluppo delle capacità critiche dell'individuo. La biblioteca Comunale SMS Biblio di Pisa è, a sua volta, uno strumento del territorio, concepito proprio per raggiungere tale finalità.
L’obiettivo del progetto è, inoltre, in linea con le disposizioni internazionali e nazionali in materia di accessibilità, che spingono nella direzione della massima fruibilità delle biblioteche. L’accessibilità, secondo queste disposizioni, si declina in due modi: il primo è l’abbattimento delle barriere fisiche, architettoniche e di impianti, il secondo è l’utilizzo di strumenti tecnologici per permettere o aumentare la fruizione del libro da parte di tutti e, in particolare, di persone con problemi di disabilità.
Il primo punto, quindi l’abbattimento delle barriere architettoniche, viene sempre conseguito nella realizzazione di strutture pubbliche perché è normato, il secondo, che riguarda l’adozione di strumenti di ausilio, è lasciato spesso alla volontà dei singoli e alla conoscenza dell’esistenza sul mercato di ausili innovativi per l’accessibilità funzionale. L’obiettivo del progetto si focalizza pertanto su questo secondo punto.

Due