06/03/2014

Conviviale del 6 marzo 2014

Diciasettesima riunione conviviale dell'annata 2013-2014

6 marzo 2014 / Annata 2013-2014

Nel corso della serata è stato presentato un nuovo socio (vedi sotto)

 

Conferenza del Prof. Marcello Bandettini: "Opera di aiuto e solidarietà dell'ambasciata del Sovrano Militare Ordine di Malta in Namibia"

Il prof.Bandettini, dopo aver ripercorso brevemente la storia secolare del Sovrano  Militare Ordine di Malta e dopo aver fornito ragguagli sulla geografia e sulla situazione politica e socio economica della Namibia, ha illustrato come l'Ordine è organizzato in quel Paese e l'attività di solidarietà che svolge in favore delle popolazioni indigene. 

Principalmente riguardano l'istruzione dei bambini e l'insegnamento di mestieri, soprattutto alle donne (sartoria). Il lavoro è facilitato dai buoni rapporti con le popolazioni locali, dalla buona volontà che i giovani (molto disciplinati) applicano per accelerare la loro emancipazione.

Purtroppo rimane il problema dell'AIDS che affligge una buona percentuale di popolazione.
Il Prof. Bandettini ha concluso la sua relazione proiettando numerose fotografie illustranti le attività, i risultati e momenti di vita veramente toccanti. 

Ecco la sintesi della sua relazione:

Sovereign Military Hospitaller Order

of St. John of Jerusalem of Rhodes and of Malta

-------

Embassy in the Republic of Namibia

Rapporto sulle attività dell’Ambasciata S.M.O.M. presso la Repubblica della Namibia

A partire dal 2007, nel poverissimo quartiere di Kehemu, in Rundu, è stata realizzata un vera e propria “cittadella della solidarietà” (nell’ambito del terreno della Chiesa). In essa sono presenti varie strutture seguite e gestite dall’Ambasciata S.M.O.M.

La Soup Kitchen

La Soup Kitchen, (il refettorio), è nata grazie ad una iniziativa umanitaria di un missionario americano, Padre Wayne, rientrato da un paio di anni in America per motivi di salute, egli ci ha voluto affidare la gestione.

Essa serve circa 250 pasti due volte al giorno a bambini e ragazzi di Kehemu, a cui si aggiungono i 120 bambini da 1 a 6 anni, prevalentemente orfani già da noi assistiti.

La sartoria

Nel 2007 abbiamo realizzato la costruzione di una sartoria: si tratta di un grande locale in muratura, vicino alla Chiesa, adibita a scuola di cucito, a favore dell’occupazione lavorativa, specialmente rivolta alle donne della comunità cattolica locale, prevalentemente vedove e quasi tutte affette da Aids, e a giovani orfane. Per esse è stato impostato anche un programma di sostentamento alimentare.

Queste donne occupate hanno ricevuto, nel corso del tempo, commesse per la realizzazione di vestiario, 10 sono state invitate nella capitale  per un corso di formazione presso una locale scuola di cucito, mentre altre tre si sono specializzate a Windhoek nel ricamo, (ospiti dell’Ambasciata). Da una Onlus italiana, il CISP (Comitato Internazionale per lo Sviluppo dei Popoli), sono state donate 15 macchine da cucire moderne.

L’Asilo

Nel 2008 è stato realizzato un asilo per bambini orfani da 1 a 6 anni in una costruzione semplice, formata inizialmente da una stanza con servizi igienici elementari e con due maestre che gestivano i circa 40 bambini, sia per l’insegnamento che per assicurare loro due pasti al giorno.

Constatato che la struttura era inadeguata alle necessità, a seguito di un progetto ambizioso e complesso promosso dall’Ambasciatore Bandettini e dalla sua consorte, nell’estate 2010 è stato sottoscritto un contratto di appalto dei lavori per la realizzazione di un asilo in muratura di notevoli dimensioni, (circa 400 mq.). Dall’autunno, la costruzione, iniziata, è stata oggetto di un ampliamento del progetto iniziale, che prevedeva 3 grandi aule, a cui sono state aggiunte ulteriori 4 stanze, adibite a dormitorio, servizi e doposcuola, anche per cercare di evitare che i bambini orfani dormano la notte in strada o in savana e quindi corrano il rischio di essere soggetti a maltrattamenti e abusi di ogni genere. Molti bambini piccoli orfani vengono accolti in famiglie cosiddette allargate, dove però la promiscuità può condurre a situazioni di grave disagio, quali l’alcolismo e la prostituzione e ciò comporta ulteriori gravi rischi per i fanciulli.

L’Asilo è completato da stanze per volontari, bagni per bambini e bambine, lavanderia, segreteria ecc. oltre le tre grandi aule sopra citate. Esso ospita oggi circa 120 bambini prevalentemente orfani da 1 a 6 anni.

Tale complesso, è stato inaugurato il 9 luglio 2011, alla presenza di Autorità locali, (il Ministro degli Interni della Repubblica della Namibia, il Governatore della Regione, il Sindaco di Rundu, ed altri.) e italiane. E’ intitolato alla memoria dell’Ing. Piergiorgio Ballini, già Amministratore Delegato dell’Aereoporto di Pisa “G.Galilei”, caro amico, che con la famiglia è stato nostro valido sostenitore. Da segnalare che tutti i Dipendenti dell’Aeroporto versano una piccola quota mensile di sostegno.

Windhoek

Seguendo le esigenze e le necessità che si presentano nella nostra attività, abbiamo indirizzato la nostra opera di aiuto e solidarietà nel quartiere degradato di Katutura in Windhoek. Qui erano necessarie due aule per circa 60 mq. per essere utilizzate da circa 60 bambini, i quali studiavano praticamente all’aperto. Abbiamo costruito queste due aule ed inoltre abbiamo assicurato loro l’alimentazione per tre mesi. Nel periodo di ottobre-novembre 2012, ha qui lavorato con i bambini, come volontaria, una nostra Dama della Delegazione di Pisa, la prof.sa Anna Canu

Ospedale di Nyangana

Merita ricordare anche il sostegno e l’aiuto in materiali e apparecchiature all’Ospedale di Nyangana, ospedale non statale gestito dalle Suore Benedettine,  ricavato da un vecchio convento, situato a circa 100 Km. da Rundu, nel Caprivi, lungo il fiume Okawango. La direttrice, Suor Layla, unica laureata in medicina, di origine indiane, nel 2009 è stata ospitata in Italia a Pisa dal Prof. Bandettini per seguire un corso di studio e formazione presso la clinica ginecologica di Pisa, al fine di migliorare le proprie conoscenze mediche,  particolarmente in ecografia, ambito nel quale ha conseguito un diploma. Inoltre vi è stato inviato un container con vario materiale medico e apparecchiature, tra cui un ecografo. In tale struttura sono accolti malati terminali specie affetti da Aids, ed è molto efficiente nel campo ostetrico-ginecologico.

Gestione

L’Ambasciata dell’Ordine ha affidato la gestione dell’Asilo e della Sartoria alla Congregazione delle Suore Benedettine di Rundu nella persona della Superiora Suor Maddalena. In loco è presente e sovrintende ed è Direttrice Suor Poroto, che si avvale della collaborazione di altre tre consorelle presenti. Nell’attività di insegnamento, esse si avvalgono di un corpo docente, formato da due insegnanti laiche diplomate, da noi stipendiate.

E' importante sottolineare che quello che ci differenzia da tutte le altre Onlus è dato dal fatto che noi non abbiamo costi di gestione!!!!

Tutto quello che ci viene donato va a destinazione e tutto va a finanziare attività ben definite e seguite personalmente da noi !!

Tutti gli aiuti che potranno arrivare saranno ben graditi!!!

 

BENVENUTO AL NUOVO SOCIO DOTT. LORENZO ROSSI

Nato nel 1979, nel 1997 si è diplomato ragioniere presso l'Istituto Tecnico Commerciale Enrico Fermi di Pontedera (PI) per poi laurearsi nel 2002 presso l'Università di Pisa in Economia Aziendale - "La valutazione di convenienza dell'operazione di fusione - Aspetti teorici ed evidenza empirica", docente relatore prof.ssa Giovanna Mariani. Nei 2009 si è abilitato alla professione di Dottore Commercialista, Esperto Contabile e Revisore dei Conti presso l'Università di Pisa,

Dal 2003 al 2009 è stato socio del Rotaract Club Pisa - 2070° Distretto, dove ha ricoperto le seguenti cariche:

-          A.S. 2004 » 2005: Tesoriere del Rotaract Club Pisa;

-          A.S. 2005 » 2006: Vice-Presidente del Rotaract Club Pisa;

-          A.S. 2006 » 2007: Presidente del Rotaract Club Pisa;

-          A.S. 2007 » 2008: Past-President del Rotaract Club Pisa;

-          A.S. 2008 » 2009: Tesoriere Distrettuale del 2070° Distretto Rotaract - Emilia Romagna, Toscana e Repubblica di

     San Marino.

Nel marzo del 2006 ha inoltre partecipato al XXIV R.Y.L.A. a Bologna organizzato dal Governatore Italo Giorgio Minguzzi.Dal 1997 è Imprenditore Agricolo Professionale per le produzioni vitivinicole, olivicole, ortofrutticole e da seme. Titolare dell'Azienda Agricola Poggio Sette Venti di Rossi Lorenzo con sede in Terricciola (PI) - città del vino.

Dal 2002 collabora con lo Studio Commerciale Associato Bianco Esposito - Dottori Commercialisti e Consulenti del Lavoro in Collesalvetti (LI).

Dal 2002 al 2009 è consulente amministrativo della società Gulliver Servizi Società Cooperativa con sede in Pisa (PI).

Dal 2006 al 2009 è consulente amministrativo del Consorzio Ecology Group con sede in Pordenone (PN).

Nel 2008 ha fondato insieme ad altre aziende agricole della provincia di Pisa il Consorzio Terre del Silenzio con sede in Terricciola (PI). Consorzio volto alla promozione e allo sviluppo del territorio e dei prodotti locali.

Dal 2009 collabora con lo Studio Commerciale Arzilli - Consulente del Lavoro in Ponsacco (PI).

Dal 2009 è consulente amministrativo e del personale della Antares Società Cooperativa con sede in Ponsacco (PI), Società cooperativa di servizi con più di 100 giovani soci lavoratori operante a Pisa e provincia e in tutta la Toscana.

Dal 2010 è consulente per l'attuazione del sistema di qualità UNI EN ISO 9001:2008 della Antares Società Cooperativa.

Dal 2012 è amministratore della Antares Società Cooperativa.

Tra gli Hobby e gli interessi il candidato è appassionato di volo a motore ed è in possesso dal 2003 dell'attestato di pilota di ultraleggero multiassi biposto e dal 2012 della Licenza di Pilota Privato (PPL) con l'abilitazione per i velivoli monomotore a carrello fisso ed elica a passo fisso.

 

 

191.jpg